BENVENUTA ESTATE!

BENVENUTA ESTATE!

<<quando la valle è piena d’oro
e le cicale gridano in coro>>

Ardere, infiammare, accendere: l'etimologia della parola estate si riconduce alla radice sanscrita idh- o aidh-, radice che ritroviamo nel greco αἴθω (aitho) = ardere e poi, nel latino aestas = calore bruciante da aestus = calore.

   Il 21 giugno 2017 accade di nuovo: il solstizio d’estate è un momento preciso determinato dalla posizione della Terra intorno al Sole, e segna l'inizio dell'estate che dura fino al successivo equinozio d’autunno.

Tanto banale e prevedibile quanto entusiasmante e stimolante, per quest’anno il solstizio d’estate è atteso il 21 giugno alle 04.24. Sì perché si tratta di un momento preciso, non di un intero giorno.

   Questo fenomeno astronomico determina la giornata più lunga e soleggiata dell’anno e per questo si pensa che rappresentasse per i popoli antichi l’avvio di un periodo di fertilità, benessere e ricchezza. 

   Durante l’estate, infatti, la vegetazione è naturalmente abbondante e i raccolti raggiungono il loro picco massimo; Madre Terra detta il ritmo del ciclo della vita e noi dobbiamo affidarci a questa meravigliosa Natura che ci circonda e ci dà vita.

Gran parte del benessere delle nostre vacanze dipende infatti dal contatto rigenerativo con le forze della natura. 

   Dopo mesi di attenzione concentrata a poche decine di centimetri dai monitor dei computer o davanti ai libri, è importante lasciar volare lo sguardo all’orizzonte. 

Rilassare non solo i muscoli degli occhi, ma anche la mente stessa, ricordando che la realtà di cui facciamo parte è ben più vasta degli angusti spazi in cui ci muoviamo quotidianamente. Ciò ci invita a guardare più lontano anche per quanto riguarda i nostri ideali, i nostri progetti, stimolando l’intuizione e la voglia di nuovo.

   Al bando idee irrealizzabili come diete estreme, vacanze in capo al mondo o abbronzature a rischio ustione, il nostro benessere nasce da attenzioni all’equilibrio nella quotidianità…e noi chiediamo aiuto agli elementi della Terra!

ACQUA 

   Idratare, idratare, idratare! Prevenire la sete assumendo almeno un litro e mezzo di acqua durante la giornata, non tutta insieme ed evitando bevande zuccherate o frizzanti, da sostituire con acque detox facilissime da preparare in casa.

Tuffarsi in acque incontaminate di fiumi, laghi o mari inesplorati, dedicare del tempo al nuoto in piscina o a veri e propri allenamenti all’aperto, vale anche l’acquagym!

Per i più bisognosi di relax esistono località termali talmente primordiali che vi lasceranno liberi da wi-fi e dispositivi tecnologici…in una parola: irreperibili!

 ARIA

   Abbiamo bisogno di simbiosi rigenerativa con la natura per entrare in contatto con una maggior quantità di energia, di ossigeno libero e di ioni negativi, come può confermare ogni scienziato.

All’aria aperta ci depuriamo delle tossine accumulate, revitalizziamo l’organismo e ci svestiamo dei nostre forme più stereotipate e convenzionali di essere, per ritrovare l’essenza di noi stessi, per onorare quanto di naturale c’è in noi.

   Parola d’ordine: percepire!

TERRA

Che sia la sabbia di una spiaggia, la ghiaia di un torrente o l’erba di un prato, la Terra ci sta chiamando, a giocare con lei, a parlarle, a sporcarci i piedi e a sudare per ogni passo che facciamo in salita.

Quale miglior momento dell’estate per dedicare del tempo a escursioni, passeggiate con gli amici, arrampicate o meditazione silenziosa a contatto col suolo terrestre? 

Non facciamo sì che questi mesi volino via senza aver esplorato almeno 3 posti nuovi che potranno essere fuori regione, all’estero o anche vicino a noi, perché spesso i tesori contingenti sono quelli ai quali non avevamo proprio fatto caso.

FUOCO

   Attrazione sole: come una calamita la stella che illumina la terra con tanta intensità ci fa venire voglia di abbronzatura: ma attenzione a macchie, rughe e benessere!

Nella frutta e verdura sono presenti quantità notevoli di betacarotene, una sostanza che facilita l'abbronzatura: il giallo, l'arancio, il rosso, questi i colori degli alimenti che possono aiutarci. 

   Fra i cibi più ricchi di questa sostanza troviamo carote, prezzemolo, peperoncino, rucola, basilico, pomodori, mango, peperone e melone: tutti estremamente facili da portare sulle nostre tavole.

È inoltre importante assumere abbondanti quantità di vitamina A per proteggere e rigenerare la pelle, e di vitamina E, antiossidante naturale capace di ritardare il processo di invecchiamento e di disidratazione cellulare. Anche la vitamina C gioca un ruolo importante aiuta a ricostruire il collagene, proteina che mantiene la pelle tonica ed elastica.

 

<<Abbi buona cura del tuo corpo, è l’unico posto in cui devi vivere>>

                                                                                                                                 Jim Rohn

Maria