BB, CC e DD cream: l’alfabeto della beauty routine!

BB, CC e DD cream: l’alfabeto della beauty routine!

Effetto mascherone? No grazie! Lo sanno bene tutte le donne che ormai da anni hanno sostituito il classico fondotinta con un prodotto ben più leggero: la BB cream!

Non abbiamo fatto in tempo ad abituarci a questo splendido balsamo che è subito spuntata la CC Cream, poi la DD cream per pelli mature e ora, udite udite, è già in rampa di lancio anche la EE Cream! Confuse?! Don’t panic: cerchiamo di fare chiarezza!

Tutto ha inizio in Oriente, dove esiste un vero culto per la pelle chiara ed uniforme (“geisha” vi dice nulla?), liscia e compatta: nasce la BB cream. Seguita presto da CC e DD cream, si diffonde negli Stati Uniti e conseguentemente in tutto l’Occidente, diventando un must have per le donne di tutte le età. Molto più versatili di un fondotinta, queste creme uniscono alla funzione decorativa quella di una base trucco uniformante. Contengono filtri solari, difendono da smog, minimizzano i pori e idratano la pelle: come qualsiasi altra base trucco vanno rimosse con uno struccante a fine giornata.

- BB come 'Blemish Balm': balsamo anti imperfezioni

Un mix di agenti coloranti, idratanti e lenitivi che danno all’incarnato un colorito uniforme, senza seccare la pelle. Perfetta per le giovani donne che non hanno particolari imperfezioni, poiché si stende con facilità e risulta molto leggera. Essendo leggermente oleosa è sconsigliata a chi ha la pelle grassa o a chi soffre di alta sudorazione. Usata anche come primer, illumina, uniforma e idrata la pelle, proteggendola da stress ambientali come freddo, smog e vento.

- CC sta per 'Colour Control' (o 'Correct and Cover'): base per uniformare

Apparsa nel mercato dal 2013 come “Beauty Revolution”, nasce come base perfezionante, uniforma il colorito e copre le macchie, senza appesantire la pelle. Protegge il viso da raggi solari, garantisce una perfetta idratazione ed un colorito leggero e compatto. A differenza della BB cream il suo effetto risulta più coprente e compatto, anche perché è meno liquida. Consigliata alle donne dai 30 ai 40 anni, la CC cream è inoltre perfetta per chi ha la pelle mista o grassa.

- DD come 'Daily Defence' (o 'Dynamic do-all'): contro inquinamento ed effetti atmosferici

Lanciata da un’azienda cosmetica americana nel 2013 come crema 2.0 in grado di difendere la pelle dagli attacchi atmosferici, la DD cream contiene le stesse proprietà di BB Cream e CC Cream, ma è stata arricchita con ibisco e antiossidanti, infallibili antirughe. Anche nella variante autoabbronzante che non colora semplicemente la pelle, ma la stimola alla produzione di melatonina. La DD Cream è quindi più adatta alle pelli mature, a chi cerca una base uniformante anti-aging o a chi ha una pelle mista tendente al secco. Anche se in Italia non è molto diffusa, si può comodamente acquistare online.

Fatta chiarezza, non resta che scegliere quella perfetta per la vostra pelle! E per la EE creamstay tuned!

Maria